header

Magda Negri

header

Si è svolta  domenica scorsa, presso il centro Incontro di Corso Belgio 91, a Torino, una distribuzione di doni ai figli di disoccupati, precari, cassaintegrati italiani e immigrati. Vi ho partecipato con piacere.

A organizzarla è stato l'instancabile compagno Dino Sanlorenzo.
L’iniziativa è stata assunta dal comitato permanente per la Conferenza Regionale
sull’Immigrazione che quest’anno ha deciso stante la crisi economica che colpisce soprattutto i
 ceti più deboli di assumere una iniziativa concreta che avesse in se i valori dell’amicizia, della
solidarietà, dell’integrazione e dell’aiuto concreto.
La proposta è stata accolta da centinaia di aventi diritti (bambini dai 4 ai 12 anni) appartenenti a 22 (ventidue) nazionalità diverse; di tutte le religioni provenienti da paesi di forte immigrazione e da figli di famiglie torinesi in particolare difficoltà.
Il successo è stato possibile per la particolare generosità di Enti, Associazioni e privati che hanno fornito per esempio: vocabolari, Costituzione Italiana, breve racconti sulla resistenza, materiale scolastico, giocatoli per i più piccoli oltre a generi alimentari, dolci, pasta, sughi, cioccolata, caramelle ecc…
Si è così vissuta una mattinata di grande valore civile e umano ed un episodio di effettivo integrazione, senza il minimo incidente in un clima gioioso alimentato anche da due clown che si sono fatti capire dai bambini di ognio nazionalità.

Il comitato è composto da:
Sanlorenzo Dino Già presidente del Consiglio Regionale e Deputato
Don Fredo Olivero Diocesi di Torino
Maritè Calloni Presidente della Alma Mater
Franco Marchini Imprenditore
Viciane Wetchitcheu

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico