header

Magda Negri

header

Per tre giorni, non in segreto ma con discrezione, i
50 massimi dirigenti dell'Onu si sono riuniti in Italia, a Torino,
guidati dal nuovo segretario generale Ban Ki Moon. A organizzare è stata la sede UN Staff
College, la scuola dei dirigenti delle Nazioni Unite guidata da
Staffan de Mistura.Sabato sera ho partecipato alla cena di gala con le autorità organizzata per l'occasione nella Galleria di Diana della magnifica e ormai restaurata Reggia di Venaria.

Nellla sorprendente  Galleria splendida l'atmosfera della cena accompagnata da deliziose musiche eseguite da una orchestra d'archi. Ero a tavola con il Rettore dell'Università di Torino Pellizzetti e con l'ex ambasciatore  della Nigeria negli Usa, docente di Scienze Politiche a New York e oggi alto funzionario Onu. Si è parlato di politica  e in particolare con Pellizzetti  di risorse per assumere i  giovani ricercatori e dei problemi dell'Università.

Splendida la cornice dell'evento. Lascia a bocca aperta la bellezza di questo straordinario bene culturale, i cui lavori ci sono stati illustrati con grande orgoglio e disponibilità dal Sovrintendente Pernice e dal dottor Vanelli che tanto ha fatto, come direttore della Regione,  per questa imponente operazione di recupero da 0ltre 200 milioni di euro. C'è da chiedersi come si potrà valorizzare al meglio la fruizione della Reggia... un compito non facile in un contenitore di storia unico come la Reggia.

 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico