header

Magda Negri

header

Lunedì 19, ore 17, Via frejus n.4 già sede del comitato "Democratici con Susta", continua la discussione sul come andare alle votazioni dei segretari provinciali e cittadini del Pd in Piemonte sabato 24.
C'è voglia di nuova unità, ma continuano contrapposizioni personali piuttosto pesanti. Scegliamo un criterio che è stato condiviso anche da Morgando, dove Susta ha avuto la maggioranza lì si esprima il segretario, vale a dire in tutte le province del Piemonte fuori Torino.

Detto questo si apre un secondo problema: quali sono i candidati più adatti in realtà così differenziate?

Giovani segretari dei Ds appena eletti al congresso di Marzo dovranno lasciare il passo a quadri ex-margherita che rappresenterebbero meglio, esempio Cuneo, la base sociale e culturale del nuovo partito. Molto delicata la situazione di Vercelli. Decidiamo di accogliere, invece, la proposta avanzata dai molti compagni Ds che hanno scelto Morgando di votare i segretari della città di Torino e della Provincia di Torino attraverso le Primarie. Questa proposta è stata resa nota ieri e la consideriamo un tentativo di superare lo stallo burocratico di questi giorni.

Vediamo in queste ore come può realizzarsi tecnicamente: votare dei coordinatori provvisori sabato e organizzare le primarie a fine Gennaio? Mi piace molto l'idea che, dopo esserci molto divisi, ritroviamo una unità "in avanti" e che venga dagli ex ds una proposta di movimento che scompiglia le divisioni passate.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico