header

Magda Negri

header

Il Pd è pieno di paradossi: nella prima settimana di Marzo circa quarantamila cittadini piemontesi sono andati ad eleggere i coordinatori dei circoli e i direttivi dei medesimi, funzione che secondo lo statuto nazionale qualifica la figura dell'iscritto, ma non è stato chiesto un pur piccolo contributo e non erano state preparate le tessere effettive. Per cui non si sa se possiamo considerare di avere o no questo bacino di iscritti. Disfunzioni e contraddizioni della organizzazione nazionale, non certo colpa nostra.

Dopo un infinito ritardo anche a Torino, dove pure il Pd ha avuto un buon successo, sabato 25 si voteranno i coordinatori degli organismi. Il regolamento mi è sembrato restrittuvo, mi si diche che le trattative tra bindiani, sinistra, veltroniani, etc, siano state estenuanti. Pare che circolino buoni nomi di giovani quadri e di due esponenti dell'area bindi, che conosco molto bene e che stimo per essere stati tra i primi a credere nell'Ulivo e a lavorare per esso.

Confido che i circoli smentiscano il percorso verticistico operato fino ad ora a livello di quadri intermendi. Spero che incominci lì quella fusione calda di persone vere che sono l'ossatura di un qualsiasi partito.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico