header

Magda Negri

header

L’alluvione in Piemonte fa slittare la Direzione Regionale del Pd, ma riusciamo a mantenere la riunione dei parlamentari piemontesi con Morgando. Discutiamo di un coordinamento dei parlamentari (in particolare per i senatori eletti su base regionale) e ci dividiamo fra chi vuole continuare a lavorare da solo, tra chi come Marcenaro pensa a sedi e strutture e personale che ritengo difficili da reggere economicamente e chi- come me – reputa che dovremmo investire specialmente nell’informazione. Stiamo tutti cercando – in un partito così magmatico e con un generale livello della comunicazione così magmatico e urlato – di far sapere ciò che facciamo e cosa progettiamo. La Fondazione Italiani Europei pensa di usare un canale satellitare. Noi in Piemonte ci sentiamo poveri e non riusciamo nemmeno a fra filtrare i comunicati stampa.



Alla sera, cena con il senatore Ceccanti, eletto in Piemonte. Con amici e compagni di Libertaeguale. Si parla un po’ di tutto e si scommette sulla possibilità di organizzare corsi di formazione politica perché sono troppo grandi le mutazioni  in corso e impari la nostra capacità di comprensione e intervento sociale. Luciano Bonet ha presentato un  interessante documento  sul ruolo di Libertaeguale come ponte verso mondi esterni al Pd e collettore di mondi intellettuali che non trovano subito spazio nell’organizzazione del Pd. Io più modestamente  faccio ai miei amici “ la stessa domanda posta  ai segretari die circoli e ai parlamentari: cosa ne pensate della relazione pubblicata da Veltroni sull’Unità del 25 maggio? E’ la più matura analisi delle ragioni della sconfitta  elettorale e una impegnativa proposta di azione politica. Ho scoperto che nessuno pensa nulla, perché nessuno ha letto nulla . E ognuno per di più preferisce divagare  con le proprie impressioni in un confronto  con gli amici più affini. Mi stupisco – e anche io sto nel giro- che continui la pratica tanto diffusa in campagna elettorale degli incontri conviviali e delle mezze feste. C’è bisogno di stare insieme, ma c’è anche la tentazione di rifuggire dalla durezza di un confronto politico organizzato.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico