header

Magda Negri

header

 

Torino- Incontro nella mattinata un esponente piemontese dell’Associazione locali storici d’Italia, che dal 1976 persegue la missione di “valorizzare questo patrimonio nel segno della cultura, del turismo e dell’ospitalità italiana”. La cornice non può che essere quella di uno dei più prestigiosi caffè torinesi: Mulassano, amato da Gozzano e Macario. Torino, il Piemonte e il resto dell’Italia sono ricchi di questi locali, non solo caffè, ma anche farmacie, giioellerie, ecc., che hanno più di 100 anni di storia. Per chi li gestisce conservarne gli arredi nel miglior stato possibile è oneroso economicamente.
Molti stanno scomparendo- è il grido di allarme dell'Associazione-  sostituiti da filiali di banche, paninerie e altre attività disposte a pagare affitti molto più alti ai proprietari dei locali spesso situati in ambitissime posizioni nel centro delle città. In Piemonte esiste una legge regionale che prevede l’erogazione di fondi per interventi di restauro, ma tramite un meccanismo di cofinanziamento con il Comune di difficile applicazione. E’ stato fatto dalla Regione, dall’Università e dalla Sovrintendenza un censimento: è certamente utile e importante, ma non basta. Servirebbe una legge nazionale, non troppo vincolistica –perché si tratta di esercizi commerciali gestiti imprenditorialmente-  ma che preveda misure di incentivo, fiscale, e non solo, per conservare queste attività storiche, tutelandone gli arredi, come fossero veri e propri beni culturali. Per evitare che finiscano in qualche magazzino di rigattiere o, peggio, distrutti. Penso che su  questa materia in Parlamento si potrebbe lavorare con uno spirito bipartisan…..

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico