header

Magda Negri

header

Lunedì 19 gennaio con  il Senatore Generale Mauro Del Vecchio, membro della Commissione Difesa del Senato, ho visitato il Museo Storico dell’Arma di Cavalleria di Pinerolo. La visita è avvenuta alla presenza del Generale Franco Cravarezza, Comandante della Regione Militare Nord, del Direttore del Museo Tenente Colonnello Giuseppe Dieni, e di un Rappresentante dell’Associazione Amici del Museo Storico dell’Arma di Cavalleria di Pinerolo.

Alla visita hanno partecipato anche il Consigliere regionale Marco Bellion, presidente della Commissione Turismo del Consiglio Regionale del Piemonte, e l’Onorevole Elvio Fassone, ex Senatore, che negli anni passati si era adoperato per il futuro del Museo. L’obiettivo è quello di approfondire con le Autorità Militari e con il Ministero della Difesa la piena valorizzazione del Museo della Cavalleria di Pinerolo nel circuito delle iniziative delle celebrazioni “Italia 150” nel 2011 e le dinamiche e le forme di integrazione con il territorio.

Proprio a partire dai problemi del Museo intendiamo, infatti, farci interpreti presso il Ministero della Difesa di specifici interventi per la tutela, la conservazione e la fruibilità del grande patrimonio dei musei militari presenti in Piemonte e sul territorio nazionale”.

 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico