header

Magda Negri

header

ImageA commento dell'iniziativa del 2 aprile "Primarie e democrazia nei partiti" vorrei dire che è stata molto interessante, soprattutto perché ha evidenziato come e con quanta fatica evolva la cultura politica del PD.

L'applicazione dell'articolo 49 della costituzione è stata per due decenni un cavallo di battaglia dei radicali, dei referendari, di tutti quegli innovatori che hanno visto dilatarsi le funzioni pubbliche dei partiti in un regime di totale responsabilità privata.

Finalmente gran parte dell'arco parlamentare ha deciso di affrontare la questione tentando di regolamentare per legge i diritti e i doveri degli iscritti, i finanziamenti, i criteri di candidabilità.

Sembrerebbe cosa scontata, ma il mio amico on. Barbi, prodiano della prima ora con molta esperienza in Germania, teme l'istituzionalizzazione e l'esigibilità dei giudici dei requisiti di democrazia interna. Non è il solo: anche molti amici che provengono dall'esperienza del della sinistra storica  difendono l'assoluta intangibilità dello strumento partito.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico