header

Magda Negri

header

Gentile Caporedattore Dottor Pier Paolo Luciano,

Si dovrebbe davvero spersonalizzare la livorosa contesa – tale quella che Voi descrivete- in atto nel Pd torinese per le candidature per le Elezioni provinciali . Molte delle nostre fatiche e impotenze nascono dal regolamento, troppo chiuso e rigido , che ci siamo dati per il diritto di proposta delle candidature, affidato esclusivamente ai Direttivi dei Circoli del Pd, rispetto cui le eventuali Primarie si sarebbero caricate di un significato contestativo e oppositivo di rivalsa o di confronto interno fra le componenti.

Abbiamo sbagliato il regolamento – come ho tentato più volte   di sottolineare. Domenica a Milano si svolgeranno le Primarie per gruppi di Collegi, per individuare i candidati del Pd. Come a Torino, anche lì i candidati sono proposti dai Coordinamenti dei Circoli, ma diversamente da quanto accade sotto la Mole, gli iscritti esercitano, raccogliendo 50 firme per ogni gruppo di Circolo, il loro diritto di avanzare i propri candidati, al di là dell’indicazione   dei Direttivi.

A Milano avranno diritto di votare le migliaia di iscritti e cittadini che avevano votato per i Direttivi dei Circoli del Pd. Se anche a Torino avessimo dato più fiducia ai nostri iscritti ed elettori, fin dalla fase della proposta, non ci troveremmo ora in queste angustie.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico