header

Magda Negri

header

Ho letto nei giorni scorsi dell’attività intensa di Cesare Damiano  e delle possibile sinergie con Cofferati. Da più di 20 anni le leadership nella sinistra sono state emanate dai quadri sindacali, una sorta di cinghia di trasmissione alla rovescia. Dopo Minucci e Ferrero, il Pci del 1989 non sopportò che a conquistarla fosse il più bravo di tutti, ma troppo liberal e aperto al superamento del Pci Morando.  Con l’intermediazione di Garavini fu scelto invece  Bosio, dirigente sindacale.
C’è stato poi il lungo governo di Marcenaro, con caratteristiche più da intellettuale, ma giustificato come dirigente sindacale.  Forse ora quadri di origine sindacale, che pur han fatto importanti esperienze politiche, come Damiano e Cofferati, dirigeranno il Pd del Nord. Con assoluta coerente continuità. Ma dove è il nuovo? Noi però così rappresentiamo così sempre la stessa consequency, quella del mondo del lavoro salariato e tendenzialmente di fabbrica.

P.S Non ho inserito nella lista Chiamparino, perché la sua esperienza sindacale è stata arricchente di un profilo più squisitamente politico.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico