header

Magda Negri

header

Sulla vicenda dell’emendamento Ceccanti  posso dire che era ampiamente naturale e col consenso di numerosi costituzionalisti. A) Era nato in seno alla Dirigenza del Gruppo parlamentare Pd , che ha usato la tecnica del silenzio assenso. B) Materia di pubblica discussione, era stato più volte proposto nelle audizioni, anche perché il testo del Lodo (non l'emendamento) inserisce il Presidente della Repubblica facendolo dipendere da una maggioranza parlamentare.

Personalmente ritengo fosse opportuno. Chi difende l’innopportunità politica deve usare  toni commisurati. L’inopportunità non è un tradimento costituzionale. Specie se codifica una prassi costituzionale prevalente, applicata dai giudici al Presidente Scalfaro nel 1993. Allora, peraltro, trattandosi di Scalfaro, fu la destra a protestare. Trovo ridicola  questa tempesta  costruita  ad arte da chi ritiene che Berlusconi sia il male assoluto e che il Parlamento debba usare  3 anni  per tribune e occupazioni, senza esercitare il ruolo di critica e proposta politica dell’opposizione parlamentare: sarebbe solo la certificazione dell’impotenza politica del Pd. Su questo serve un esplicito confronto. Queste incursioni da giallo giornalistico non fanno bene a nessuno.

Gli emendamenti erano comunque noti sin dal 24 giugno ore 11, data di scadenza, e pubblicati nello stampato della Commissione del 30 giugno. Evitiamo quindi di negarne la conoscenza

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico