header

Magda Negri

header

La situazione politica sempre più convulsa, l'avvitarsi della crisi del centrodestra e del berlusconismo, un Paese sempre più smarrito e sfibrato chiamano il Partito Democratico e tutti noi ad una grande responsabilità: lavorare per costruire un'alternativa davvero credibile e per essere percepiti dagli italiani come portatori di un credibile progetto di riformismo e di cambiamento. Oggi, come sappiamo, non è purtroppo così.

Questo rischia, tra l'altro, di provocare un corto circuito nella democrazia italiana. Se, infatti, allo sgretolarsi di un blocco che da circa sedici anni ha avuto grandi responsabilità di guida del Paese e che oggi si trova in una crisi profondissima - soprattutto nel suo rapporto con il Paese - non corrisponde l'emergere di uno sbocco alternativo, possono farsi strada elementi di disgregazione, populismo, ulteriore crisi della politica.

E' anche alla luce di questi elementi che risalta ancora di più il valore del documento "Per un PD grande e aperto per cambiare l'Italia", firmato da settantacinque parlamentari del PD che hanno dato vita a " Movimento Democratico " e che costituisce una sfida impegnativa e un contributo per aiutare il Partito Democratico a riprendere un cammino, per ridefinire un profilo di forza plurale, nella quale le diverse culture politiche siano considerate davvero una preziosa risorsa, una risorsa fondativa. Una forza di cambiamento e di coraggioso riformismo, che abbia l'ambizione di parlare a tutta l'Italia, un'Italia in gravissima crisi, ma dentro la quale esistono enormi e straordinarie energie, in grado di risollevare il Paese e che chiedono delle istituzioni di governo stabili, serie e sobrie, insieme a una politica che decida, e decida finalmente secondo gli interessi generali.

Per questo abbiamo fissato due importanti appuntamenti che vogliamo già annunciarti, ai quali ti invitiamo a partecipare.

Il primo di questi è l'assemblea nazionale di Movimento Democratico, fissata per 
VENERDI' 26 NOVEMBRE 2010 A ROMA, ALLE ORE 15, PRESSO IL TEATRO ELISEO (VIA NAZIONALE) .
Si tratta di un appuntamento di grande rilievo, che cade nel pieno di in momento politico delicatissimo, per la cui riuscita ti chiediamo davvero un impegno particolare invitando a tua volta dirigenti e militanti del PD, amministratori, cittadini.

Il secondo appuntamento è fissato per il giorno:
SABATO 15 GENNAIO 2011 A TORINO, PRESSO IL LINGOTTO (SALA GIALLA, ORE 10-17)

Si tratta di un'occasione alla quale vogliamo attribuire rilievo programmatico e di evidente valore politico, visto che proprio lì al Lingotto, nel giugno 2007, prese forma il progetto del Partito Democratico, che tante speranze e tante aspettative di cambiamento della politica e del Paese aveva suscitato. 

Sarà un appuntamento al quale prenderanno parte personalità della società, della politica, della cultura italiane ed internazionali e che vorrà essere un momento elevato di confronto e approfondimento tra tanti soggetti legati all'esperienza ed al pensiero democratico.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico