header

Magda Negri

header

Lunedì 19 settembre ho preso parte a Torino ad un interessante dibattito sul referendum promosso da Politica , associazione di volontariato culturale.

All'incontro partecipavano anche il Prof. Carlo Marletti ed un giovane costituzionalista che non conoscevo, Prof. Luca Imarisio, che è anche membro della commissione garanti del PD regionale. Non ci conosciamo ancora tutti, nemmeno negli organismi dirigenti del partito!

I presenti, elettori del centro sinistra PD di area cattolica popolare (non ex comunista) consideravano con entusiasmo la raccolta firme come movimento partecipativo contro le liste bloccate ma chiedevano spiegazioni sugli effetti più o meno maggioritari del mattarellum rispetto al porcellum.

Avvertivano come pressante il problema di non smarrire la dimensione bipolare alternativa anche malamente garantita dall'attuale legge elettorale: c'è bisogno di più democrazia, più stabilità, senza tornare a proporzionalismi confusi.

C'era una bella platea: gente normale, professori, pensionati ancora partecipi ed interessati alla vita pubblica. Ho ritrovato vecchi amici.

In tema di referendum consiglio la lettura di questo articolo di Ceccanti comparso su Europa.

Concludendo, consiglio di leggere negli atti parlamentari il commovente intervento di Pisanu in ricordo di Mino Martinazzoli.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico