header

Magda Negri

header

Segnalo il seguente articolo comparso su "Europa" a firma di Stefano Menichini, che  a mio avviso contiene un'analisi perfetta dell'attuale situazione del PD e delle dinamiche all'interno del centro sinistra che potrebbe prepararsi a governare:

A livello nazionale c’è l’evidenza di uno stallo. La stasi del Pd condiziona tutto il quadro politico: non ci sarebbero tanti giochi, tante manovre, tante opacità, tante ambizioni malamente trattenute, se come accade in qualsiasi altra democrazia fosse in atto un evidente sorpasso fra i due partiti maggiori. Sorpasso non solo numerico ma di egemonia, di progettualità, di leadership, di proiezione verso il futuro.

È forse inevitabile che sia così: la società, nei centri di comando come nelle piazze della rivolta, esplode in frantumi. Una frammentazione che tutti vedono ma nessuno riesce a governare, a ordinare. [...]

Il Pd è parte di questo problema nazionale, non riesce a esserne la soluzione.

La frammentazione lo attraversa. Suoi importanti dirigenti partecipano a una manifestazione che chiede la decrescita, di non pagare il debito e il ritorno a impraticabili politiche pubbliche al confine con l’assistenzialismo. Un corteo pieno di cuore, certo, ma dove la linea politica prevalente (seccamente alternativa alla violenza) è quella di Cobas e NoTav: di nuovo, pezzi del problema Italia, non certo la soluzione. Anzi, la soluzione sbagliata.

Andare dovunque non fa di per sé egemonia, non fa credibilità, non fa leadership nazionale. Non è un limite di Bersani, come abbiamo scritto molte volte, ma del corpo collettivo del partito.

Le assemblee autoconvocate – Renzi e Civati-Serracchiani sono le prossime – sono sintomo di vitalità, ma rimangono distanti dalla massa critica necessaria a rimettere in moto la grossa macchina ferma.

La manifestazione del 5 novembre sarà momento di legittimo orgoglio, chissà se oltre che dal partito sarà sentita come momento importante anche dal paese.

Leggi l'articolo completo su Europa 

 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico