header

Magda Negri

header

L’ho incontrata qualche volta, perché è una delle poche tassiste donne di Torino, ed è già una signora di una certa età. Età quasi da pensione, potendo.
Salgo a Porta Nuova e chiacchieriamo un po’. Non le piace il Natale; nelle feste preferisce lavorare e sfuggire alla tristezza. L’ha passato sola con sua figlia. Loro due sole…... perché suo marito – mi dice- è morto per un incidente a soli 40 anni e lei da allora non ha permesso più a nessuno di entrare nella sua vita. “Un destino” – mi dice. Quando lei era bambina anche suo padre era morto a 40 anni, per un incidente sul lavoro. Ma loro erano in cinque, tutti da crescere, e aveva provveduto la loro madre, con il suo lavoro senza soste. Confronta la sua vita con quella della madre e si considera fortunata, la tassista. Mi lascia in un’accidentata strada di periferia, troppo buia per trovare il numero civico a colpo sicuro. Borbotta che forse un po’ di luminarie di Natale non sarebbero state inutili lì…….Altro che tutte quelle luci in centro…..
Donne.

 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico