header

Magda Negri

header

Week end di raccolta firme nei mercati e davanti ad Etaly a Torino: gran freddo, siamo i soliti noti, ritornano alcuni compagni passati con Vendola, ora tutti del PD.

La procedura di preiscrizione alle primarie è faticosissima, scopro che l'ultimo certificato sulla privacy rende di fatto inutilizzabili i nominativi raccolti per future convocazioni e assemblee: non sono d'accordo! Questa "superprivacy" rende l'elenco degli iscritti alle primarie uno strumento di fatto inutile. Inoltre, ritengo assolutamente indispensabile allungare gli orari di voto domenica e moltiplicare i seggi.

Firmano un prete, un artigiano, un falegname che dice di farlo per forza, per esprimersi contro Berlusconi. Il falegname mi chiede se può venire a firmare anche il suo socio, che è un militante iscritto alla Lega: non è possibile, gli dico, perché firmerebbe documenti falsi. Lui se ne va molto indispettito con me dicendomi che sono una rappresentante della sinistra settaria…

Fantasondaggi: l'iniziativa verso la terza repubblica di Montezemolo ed altri rischia di essere molto competitiva con la proposta del PD. Può toglierci facilmente 4 o 5 punti. Ho visto che Renzi nella sua chiusura ha corretto il suo anti-montismo. Bersani mantiene il solito low profile aperto a tutte le ipotesi. Vendola proclama di essere un'altra cosa. Se tutto il PD non fa una rapida conversione "filomontiana" e passa il premio di maggioranza al primo partito, nessuno potrà escludere di dover fare l'angosciosa scoperta che il premio di maggioranza andrà a Grillo.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico