header

Magda Negri

header

Sbaglia D'Alema a porre la questione morale di una eventuale candidatura di Monti a capo di un pull di liste. Più cauto e politico Bersani ma comunque - visto che continua ad usare come ventriloquo stefano Fassina (non credo possa parlare contro il volere del segretario) - non riesce a celare lo stupore e il fastidio per il nuovo fronte competitivo che si apre.

Il memorandum che Monti proporrà a tutte le forze politiche si propone come un "memento" che vale per tutti e per un non breve periodo di tempo.

Finora Berlusconi, dopo aver gigioneggiato e farseggiato con la candidatura Monti gli ha opposto l'insultante "diventerai un piccolo politico" e ha risposto con la ridicola proposta dell'abolizione dell'IMU. Populismo sfrontato ma profondamente incarnato. La faccia peggiore della destra Italiana.

Io preferirei un'alleanza preventiva con Monti, che comunque sarà l'alleato obbligato del dopo elezioni.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico