header

Magda Negri

header

Diciamoci la verità: incomincia ad aleggiare una sottile tentazione di distinguo e relativa presa di distanza dalla richiesta francese di applicare il Trattato di Lisbona per un coordinamento forte dell’azione anti Isis.

"Sono qui fra noi" si dice (specialmente i Grillini) "combattiamoli qui, non in Siria, non in Iraq così lontani e pericolosi". Certo pesa il bilancio negativo di tanti anni di guerra in Iraq e Afghanistan, ma ogni storia ha un suo inizio.

Rinunciare a bombardare i covi dei terroristi nel cosiddetto Stato Islamico non diminuisce, anzi aumenta il pericolo.

Ricordiamoci il Governo D’Alema che nel 1998 in un quadro internazionale ancora imperfetto mandò i cacciabombardieri sulla Serbia per difendere i cittadini islamici del Kosovo e di Sarajevo dallo sterminio etnico perpetuato dai Serbi.

Di fronte al salto di qualità del terrorismo e del radicalismo islamico che giustifica l’utilizzo del termine "guerra" non si può rispondere "Io speriamo che me la cavo".

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico