header

Magda Negri

header

Non è il primo post o articolo che pubblico sulla natura dell'Spd e della capacita di questo partito di prendere decisioni con una circolazione democratica di idee tra base e vertici.


Tutto il contrario del partito personale del capo, esaltato da Orsina su La Stampa pochi giorni fa, come compiuta realizzazione del partito del leader perché nello sfascio delle strutture partitiche solo il leader sarebbe ormai elemento di decisione e di stabilità, quindi del governo del sistema.


Ho visto che nel Pd molti amici e compagni, ad esempio l'associazione Popolari, condividono queste riflessioni.


La minoranza socialista degli anni 80 accusava Craxi di governare il partito secondo il principio del Fhürerprinzip.


Sappiamo come è andata a finire.

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2018/02/01/spd-la-via-crucis-di-schulz29.html 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico