header

Magda Negri

header

Guardando le iniziative dei singoli candidati e dei circoli mi viene da dire che date le forze attuali non si può fare di più. Alcuni candidati hanno poi un passo organizzativo davvero militare.
Cosa manca allora a questa campagna elettorale?
Mi sembra il ruolo dei capilista dei collegi plurinominali che - certi della elezione - dovrebbero non ammazzarsi in tante piccole iniziative e guidare la campagna stare politicamente ogni giorno sul pezzo rilasciare interviste ..tradurre in piemontese il programma.
Non è una critica ma un invito.
A livello nazionale è oggettivamente più complicato.
Abbiamo impostato tutto sulla continuità della buona azione di governo contro i populismi.Intanto il quadro politico si sbriciola verso l' ingovernabilita' e il trasformismo.
Non mancano gli scandali sui rimborsi e i rifiuti.etc. Normale contorno di ogni elezione italiana.
C'era l'asse strategico di parametrare la fase politica all' Europa in trasformazione.
Siamo stati timidi.
Per fortuna Emma Bonino ha colto diritta nel segno e - spero insieme a tanti altri nel Pd come i miei amici di Libertà Eguale che mesi prima con il Convegno di Orvieto avevano incalzato il Pd - ha tenuto aperto il famoso sentiero stretto di cui parla sempre Padoan.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico