header

Magda Negri

header

Ieri i miei cari amici Renzo Ciaiolo e Carlo Bongiovanni hanno voluto accompagnarmi al mercato di Corso Palestro per il solito volantinaggio del programma cui accompagnamo il materiale del candidato Andrea Giorgis e dei capilista.
Credo che siano rimasti in po' delusi.
La gente va di fretta, poca interlocuzione, convinciamo solo quelli del Centrosinistra gratificati dal trovare qualcuno che li rappresenti.
Un cittadino di 58 anni che dice di essere senza lavoro da 2 anni e senza casa spera nel reddito di cittadinanza dei 5S.
Non sembra messo male, ma la cosa ci colpisce e gli diamo tutte le informazioni possibili per tamponare il suo stato.
In quasi tutti i mercati c'era solo il Pd.
Assente la destra, scarsa Leu.. qualche presenza di Casa Pound.
Il voto ai 5S sembra di delusione di ritorsione o di attesa esplicita di assistenza forte contro i pericoli del vivere.
Il senso dei programmi dei vari partiti, che è la materia pregiata di ogni competizione democratica, è stato vanificato dalle balle, dagli eccessi, dalla sostanziale inattendibilità.
Nella coda della campagna si sono manifestati gli antichi fantasmi che tanto spesso accompagnano la politica italiana.
La violenza politica barbara..il rischio del condizionamento di mafia e camorra sul voto, l'allarme dei servizi su possibili attentati.
Ma il fantasma più nero e spaventoso secondo me è il rischio crescente della ingovernabilità ..del fallimento della politica.
Per questo i cittadini dovrebbero scrivere le loro scelte sul libro del futuro italiano come se fossero pagine bianche.
Non già scritto dai sondaggi e dagli editorialisti.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico