header

Magda Negri

header

Veltroni ha storicamente ragione. Se c è un tempo che esige l'unità della sinistra ..è questo.

Renzi ha contingentemente ragione. Tentiamo un vasto arco di alleanze per vincere in quel 30 % di collegi maggioritari e non regalarli alla destra.

Bersani ha anche lui le sue ragioni....troppe le distanze programmatiche per convincere un elettorato di sinistra più radicale a votare la nuova forza politica che si autodefinisce per differenza dal Pd.

Fassino tenterà di costruire e mediare. Ma credo che non ne sortirà nulla.

Tante ragioni non danno senso al futuro e specialmente non chiariscono un punto focale del passato.

Bisogna tornare ai primi mesi del 2017, quando si determinò la rottura sulla data e le modalità della discussione congressuale che doveva "prendere le misure" alla sconfitta referendaria e indagare i problemi della società italiana.

La minoranza volle correre al Congresso..la maggioranza, dopo qualche incertezza decise di accelerare.

Abbiamo fatto una bella Direzione dopo una analoga Conferenza programmatica...

Adesso riparte il treno e si prepara una singolare Leopolda.

Ognuno per la su strada. Ci si vedrà dopo.

Solo dopo si potrà mettere a tema il destino della sinistra italiana

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico