header

Magda Negri

header

Precisa analisi di Emmanuele Macaluso (il nostro grande politico 90enne.... chissà cosa ne pensa Matteo Renzi di un tipo tale che non si riesce a rottamare!) sulla nuova tendenza all'omologazione che pervade tutta la sinistra e tutte le forze politiche italiane.

Tutti vogliono andare al Governo, tutti si pensano solo per il Governo, fino al punto che, il pugnace Nicola Fratoianni, che proprio non riesce a votare Giorgio Gori in Lombardia, apre a un possibile futuro Governo con i 5Stelle, la cui ontologia politica dovrebbe essere incompatibile con la sinistra di ogni colore, sfumatura, storia, tendenza.

Per la nostra parte, concordo con l'intervista di Sergio Chiamparino sulla non opportunità di un Governo di larghe intese tra PD e questo corpo di una destra informe. 


La politica italiana non è parallela a quella tedesca. 

La destra italiana non è la Cdu, e il Pd non è l'Spd. Le larghe intese sono state necessarie nel 2013 per la sfida sulla riforma elettorale ed istituzionale, entrambe perse. Nessuno può ragionevolmente dire come si comporrà la situazione politica dopo il 4 marzo, per il banale fatto che dobbiamo ancora votare.

Però, per la nostra comune sanità mentale, ogni forza politica deve anche prevedere per sè la funzione costituzionale dell'opposizione. Funzione grande e rilevante quando quella del Governo. Il Partito Socialista spagnolo ha discusso per più di un anno se appoggiare Rajoy o restare all'opposizione. Fu una dialettica limpida, passata anche per elezioni politiche anticipate. 


Sia pure in via teorica, non sottraiamoci a queste ipotesi.

https://www.facebook.com/emmacaluso/posts/1985324108408597

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico