header

Magda Negri

header

Ho aspettato la direzione del Pd e la relazione di Martina.. ho fatto la stalker con amici, compagni, membri del governo per capire cosa ne pensassero davvero...al di là delle fittizie collocazioni congressuali..
 
Comunico le mie provvisorie conclusioni.
 
1.Omogeneità del voto M5S al sud e Lega che risucchia Fi al Nord disegna un paese nuovo, con domande compattamente nuove. Nel voto del Sud non c è solo richiesta di protezione, ma voglia di dare il giro, cercare nuove rappresentanza di un territorio storicamente'"diverso". Al Nord domina la richiesta di meno tasse, più sviluppo, meno "neri" per le strade. Una richiesta ipersemplificata, dura, cattiva. Paese fattosi altro in questi anni, in cui abbiamo governato tutto sommato ben lungo il sentiero stretto di Padoan, risparmiando e sviluppando tanti piccoli passi per non scivolare giù. Io ho condiviso l' impostazione della campagna elettorale. Non era questione di pathos, ma di verità politica. La nostra offerta politica non interessava alla maggior parte dei nostri cittadini, che volevano altro altro e subito. Senza attese, senza mediazioni.
 
2- Come ha funzionato il Pd come partito di governo, insieme collettore di richieste, interessi, punti di vista dei cittadini. Come siamo stati un partito concretamente riformista con e per i cittadini, a partire da quelli in maggior difficoltà.
 
3 La sfida - rappresentata dal referendum perso - tra democrazia governante e democrazia diretta, fittizziamente impugnata dai 5S...idea iperproporzionalistica della rappresentanza che "salta" il problema del governo.
 
4 .Se non introiettiamo e comprendiamo sul serio la gravità del risultato del Pd, resteranno solo macerie. Ricostruire la proposta politica e rigenerare il partito dall'opposizione selezionerà nuove forze e nuove classi dirigenti. Obbligatorio.
 
I vincitori parziali di queste storiche elezioni devono sperimentare oggi dal governo le loro mirabolanti proposte.
Pare da recenti sondaggi che i loro elettori si stanno radicalizzando.
Non capiscono lo stallo ..vogliono riscuotere.
I populisti devono governare.
I riformisti preparare una nuova stagione.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico