header

Magda Negri

header

Ho deciso di astrarmi dalle contorsioni sulla crisi di governo.
Troppe incertezze e finzioni.
I partiti si stanno adattando al ritrovato sistema proporzionale in un contesto a maggioranza populista e stanno nascendo mostri.
Vedremo...Sostanzialmente penso alle navi russe schierate e già in attesa dei missili americani e inglesi e spero che sia una plateale esibizione di forza come in certi duelli rituali nel mondo animale.
Penso alla pistola fumante mai trovata che innescò la guerra in Irak.
Penso che mai dalla fine della seconda guerra mondiale il confronto Usa/Russia è stato cosi frontale e vicino alla nostra casa.
Il dolore infinito delle popolazioni del Medio Oriente riusciamo a distanziarlo come fatto storico o ci colpisce quando mezzo milione di sirani cercano di entrare in Europa.
Si avverte la mancanza di un governo che in Italia fronteggi la situazione e anche la comunità nazionale mi sembra divisa quando incominciano davvero a soffiare i venti di guerra.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico