header

Magda Negri

header

Indovinello elettorale:
"Sono nella mia solita panetteria di Via Tunisi, gestita da simpatici napoletani. Accanto a me un signore sui 50anni, che si riempie di pizzette e cose varie. 
Sembra molto allegro, ridente, e sembra un abitueè del negozio.
Dice che questa estate deve stare attento a non abbronzarsi troppo, perchè altrimenti lo prendono per un extracomunitario e non potrà entrare in Francia, nè andare sulla Costa Azzurra, che lui ama tanto, nè superare le Alpi dopo Bardonecchia perchè i francesi, come noto, rimandano brutalmente indietro i profughi.
La padrona annuisce e con verve napoletana critica la brutta figura che il governo ha fatto con la nave Acquarius e la vergogna di questi respingimenti. Tutti i 4/5 clienti annuiscono.
Contro le statistiche penso di essere capitata in un luogo di tolleranza, di accoglienza...nessuno escluso.
A questo punto il cliente che non deve abbronzarsi troppo insorge, criticando la intervista di ieri di Renzi dell'Annunziata (che non visto), riempiendo l'ex segretario di contumelie e irrisioni e citando più volte Salvini, che aveva evocato la risposta negativa degli italiani alle proposte del Pd.
A questo punto le mie idee si confondono. Di che orientamento è questo signore? Pro - immigrati o pro - Salvini?
Sicuramente contro il Pd e specificatamente contro Renzi.
Ma, a parte del Pd, che cosa pensa dell'attuale governo?
Concludo, tra me e me, che probabilmente è un 5S.
E' molto faticoso portare i singoli e l'opinione pubblica a un esame oggettivo dei problemi, di qualunque tipo di problema, ma specialmente della rovente materia dell'immigrazione."

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico