header

Magda Negri

header

Confesso di non capire, e di non essere dentro presunti giochi e complotti. Per il centro sinistra piemontese è molto grave che Chiamparino abbia deciso, per motivi personali, di non candidarsi per il secondo mandato in Regione.
E' molto raro che non ci si candidi per il secondo mandato, anche se è un sacrificio, è un segnale di difficoltà, di sfiducia.
Ma io rispetto sempre le scelte personali, anche se non possiamo non vedere che indeboliscono la possibilità di vittoria.
Non capisco perchè ci si rassegni così allegramente a questa sua scelta e si passi altrettanto allegramente a far nome di delfini, designati, di preferiti... Il Pd non è il padrone del campo, deciderà la coalizione che speriamo larga e nuova.
Per quanto riguarda la segreteria regionale, già 5 anni fa alcuni di noi chiesero a Sergio di candidarsi segretario regionale in funzione della presidenza della Regione. Adesso spacchettare al contrario non ha molto senso.
Sergio ci aiuterà comunque, ma siamo abbastanza maturi per fare un percorso lineare e democratico.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico