header

Magda Negri

header

Sempre piccole cronache meridionali.
Vado a visitare il parco archeologico di Sibari e scopro che si sta preparando il primo Festival della Lega.
La mattinata incomincia male.
La custode del museo, una giovane signora che sembra molto addentro alle cose comunali, fa un comizietto contro i lavori dell' autostrada del mare e per tenere la 106 così com è. Perché le cose vanno bene così come sono..
Fino a Reggio Calabria...Frammenti di cultura giallo/verde che hanno un humus oggettivo in vasti strati del paese.
De Luca è un leone e annuncia 2 anni prima la sua ricandidatura a premier regionale.
Forse i 5S tenteranno di opporgli De Magistris.
Anche in Campania le politiche sono andate malissimo per il 5s..ma un amministratore che crede in quello che ha fatto tenta di difenderlo.
Non mi piace nulla dello stile politico di de Luca, ma fa bene a partire difendendo i risultati di battaglie comuni.
E' il tempo del coraggio ..non delle incertezze e dei dubbi.
Non mollare.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico