header

Magda Negri

header

Senza badante e con la mamma che si aggrava riuscirò purtroppo a stare poco alla Festa.
Non voglio affidarla a sconosciuti e neppure ricoverarla per i cosiddetti ricoveri di sollievo.
Spero di trovare una soluzione più strutturata..ma ci vuole tempo.
Per ora...bene che si annunci il Congresso per la primavera..abbiamo già perso troppo tempo.
Magistrale l' intervista di Veltroni.
Quello è il solco su cui camminare.
Voglio vedere una discussione più libera, circolare, autonoma nel Pd.
Insopportabile la struttura attuale di correnti finte e residuali gruppli di potere.
Zingaretti sbaglia ad opporre Macron ed equità sociale.
Come paragonare le pere con le mele.
Macron resta un faro per la prospettazione di un' Europa unita nella difesa nel bilancio nelle provvidenze sociali nella solidarietà fra gli stati.ù
Penso che si parla senza conoscere..
Se non passa questa visione ci sarà probabilmente lo sfainamento, voluto dai sovranisti o il nucleo duro dell' Europa franco tedesca con l' Italia emarginata e impotente.
Ha ragione Martina..
Per le Europee alleanza larga da Macron a Tzipras..
Il nome del Pd va bene cosi com' è, perchè la nostra ragione sociale resta invariata.
Aggravata di responsabilità ma invariata.
La storia non si misura in lustri.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico