header

Magda Negri

header

Mi sembra un'intervista onesta e molto sofferta, nella parte in cui ricorda gli arresti domiciliari per la madre.

Ho notato che quando Renzi parla di questa dolorosa vicenda familiare, il suo pensiero va soprattutto alla mamma.

Molto umano.

Naturalmente, non potendo smentire sè stesso, esagera quando dice che è stato lui il distruttore del M5S.

Innanzi tutto perchè la galassia 5S può sembrare in decomposizione, ma ha ancora numeri molto rispettabili e ferma volontà di stare al governo.

Però, il non aver costituito un governo M5S-Pd, è stato saggio, perchè il Pd sarebbe stato travolto in pochi mesi dall'impotenza populista dei 5S.

Resta il rovescio della medaglia, vale a dire il vento che ha gonfiato le vele alla Lega.

Apprezzo molto che Renzi intenda continuare a fare lavoro politico con i suoi comitati civici, per un altro modo di far politica, è un modo intelligente di interpretare la poderosa richiesta di rinnovamnete che è avvenuta con le primarie.

Ripeto, un'intervista onesta, cui dare fiducia.

https://www.corriere.it/politica/19_marzo_07/renzi-leale-zingaretti-resto-pd-col-mio-no-ho-distrutto-5-stelle-e6565988-4056-11e9-bb83-aca868a1eb53.shtml?refresh_ce-cp&fbclid=IwAR19lGPQDsjZazePr-4d8sy8kPHcwvB5IYdEDZqNLpyQuxIrNHE8OY4rC6k 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico