header

Magda Negri

header

Mi avvisano da Novara che se ne è andata Elda.
Aveva tanti anni, 94, ma dopo un lungo periodo in ospedale era tornata a casa solo da un giorno, da Massimo, il suo compagno, proprio ieri intervistato da Gad Lerner come uno degli ultimi partigiani combattenti di cui Lerner sta raccogliendo testimonianze e biografie.
Quando ero ragazzina uscivo dal Liceo Carlo Alberto e passavo molti pomeriggi in biblioteca.
Lei era la bibliotecaria per eccellenza .. ti dava i libri e li commentava in un turbine di considerazioni, appassionata.
Elda era una donna di umili origini, innamorata dello studio e della cultura, una militante comunista molto intransigente con una visione un pò religiosa del partito.
Il suo primo marito, morto troppo giovane, era stato 14 anni prigioniero politico nelle carceri fasciste, operaio Biellese tra i fondatori del PCI.
Era una donna bella, luminosa, con un sorriso travolgente e un senso innato per la giustizia.
Ogni tipo di giustizia, specialmente verso i più poveri e disagiati, ma era già apertissima ai diritti civili ... ai problemi dell omosessualità, etc.
Una comunista libertaria.
Mi sembrava così diversa dalle donne della sua condizione sociale originaria.
Le donne operaie e contadine della mia famiglia prese tutto il giorno da lavori faticosi..a tirare la carretta..senza leggere giornali o sapere di storia e di politica.
Per lei lo studio era segno di fatica e di eccellenza umana e la politica libertà.. specialmente per le giovani ragazze.
Guardare avanti..
Non rinchiudersi nella ristretta cerchia della famiglia o dei gruppi amicali.. sfidare il mondo per cambiarlo.
Un tipo di militanti che oggi definiremmo ideologici..ma senza l'incontro di persone come Elda, senza quegli esempi, la mia vita oggi sarebbe diversa.
Per questo oggi abbraccio Massimo, il suo compagno, e l' amatissima figlia Franca e la ringrazio per il tempo passato insieme, per la fiducia che ha avuto la gentilezza di accordarmi... tanto tempo fa.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico