header

Magda Negri

header

Pensavo di essere una cittadina modello.
Al massimo esco due volte la settimana per non più di un quarto d'ora, compro una mozzarella e un pò di frutta nel negozio dietro l'angolo e qualche volta il giornale, altre volte me li porta un gentile compagno della mia unione, che abita a 10 metri da me.
Mai fatto una passeggiata libera per più di 200 metri, mai cercato un pretesto per uscire e mi sembra di svolgere una specie di servizio militare in tempo di pace.
Ma è proprio vero che non si capisce bene la realtà dove si è immersi.
Vedo che la situazione epidemica in Piemonte non migliora significativamente, abbiamo capito quali sono stati i punti critici, preferisco non accelerare l'apertura della Fase2.
Ieri però mi telefona da Firenze una cara amica, professoressa universitaria, che è stata parlamentare, dirigente politica della sinistra ecc., che ha avuto in famiglia molti problemi e dispiaceri e quindi non esattamente una signora emotiva o una viola mammola.
E'preoccupatissima per i dati che vede dal Piemonte.
Si interrogano tutti su che cosa sta succedendo nel Nord Ovest.
Non ama le polemiche e gli attacchi partigiani e quindi cerca una qualche spiegazione strutturale.
Le racconto di come passo le giornate e lei mi dice che sono molto indisciplinata, che lei non è praticamente mai uscita in due mesi, si fa portare il cibo in casa e paga con il Pos.
Vive da sola, non deve provvedere a nessuna grande famiglia, ma non esce per comperare assolutamente nulla.
Mi rimprovera anche perchè, mi dice, che io sono responsabile anche della salute della mia vecchissima mamma.
Il fatto che in Toscana la situazione sia molto sotto controllo non allenta - secondo lei - il controllo e l'autodisciplina dei cittadini toscani.
Non ha allentato finora, sarebbe meglio dire.
Che dire?
Leggo, sento, vedo che c'è una gran voglia di rompere le righe, non solo per motivi economici.
Assolutamente comprensibile...
Però è chiaro che la percezione del pericolo e del futuro prossimo è molto diversa in ciascuno di noi.
Speriamo di non avere amare sorprese.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico