header

Magda Negri

header

Il mio micio, dal primo giorno, non si appoggia ai cuscini, ma su tutti i documenti, libri e agende che trova sul mio letto o sulla mia scrivania.
Ho appena finito di leggere... accelerando verso il fondo...il Piano Nazionale delle riforme, che ora dovrà essere aggiornato, dopo le conclusioni del Consiglio Europeo e la prossima votazione parlamentare.
Micio Barth ha capito che ho finito le 138 pagine e si è accovacciato sopra.
Grande delusione.
Sembra tirato giù in fretta dagli Uffici Legislativi di ogni Ministero e sostanzialmente descrive le cose già fatte, fino al prossimo decreto di Agosto.
Per il futuro ... ci sono impegni super globali e super generali.
Tanto..troppo..senza scelte politiche.
Un documento burocratico.Molto interessante nelle schede che riassumono i fondi europei già a disposizione.
E' scontato che adesso le riforme dovranno essere declinate con concretezza e certezza dei tempi.
Meglio meno ... ma scelte incidenti... oltre le filosofie descrittive dell' "occorre".
Per i miei amici studiosi consiglio di darci un occhiata.¹www.mef.gov.it o www.dt.tesoro.it
 
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico