header

Magda Negri

header

Sto partendo per una settimana in Egitto e spero che al mio ritorno la “querelle” sul candidato alla Segreteria del PD in Piemonte sia evoluta con una qualche razionalità.
Il candidato per me migliore – Sergio Soave – che è naturale sintesi delle culture e dei processi che porteranno al PD, sembra bloccato perché “ex PCI-PDS-DS”, il partito che ha già i maggiori vertici istituzionali in Piemonte.
I due candidati in lizza della Margherita – Morgando e Susta – hanno caratteristiche diverse f.ra di loro. Morgando ha un tratto più popolare-identitario, e ha avuto più riserve sul progetto del PD, ma è molto conosciuto ed apprezzato.
Susta sembra avere un taglio più ulivista e “interno” ai nuovi processi politici, ma non gode di consensi maggioritari.
Ci vorrebbe forse una terza ipotesi. Risono almeno due donne dirigenti della Margherita in grado di svolgere questa “temporanea” funzione… C’è il viceSindaco di Torino, Tom De Alessandri, che ben rappresenterebbe anche il mondo del lavoro, oltre ad essere uno dei padri fondatori dell’Ulivo a Torino.
Se si allarga lo sguardo, e non ci si impunta, ci accorgeremo che il nostro giardino non ha solo due robusti alberi. Non sarà una foresta, ma c’è di che scegliere.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico