header

Magda Negri

header

Ah Bettini.. Bettini.. insieme a Veltroni, Fassino, Morando, Petruccioli e tanti altri fondatori del Pd.. che litigò nel 2006/2007 con carissimi amici come Mussi e Ochetto, che si dimise da parlamentare per amore del Pd nascente.. per seguirne l'insediamento culturale ed organizzativo... ed ora, certo in coerenza con un pensiero che ha coltivato negli ultimi anni..ci propone di tornare all antico.
Rinascano sotto nuove vesti i Ds (ex Pci..Psi e Cristiani Sociali) e la Margherita, più una gambotta laica liberal da appaltare a Renzi.
Giustamente Borghi paragona questo ipotetico Renzi quello che fu Dini.
I meno intelligenti di Iv gongolano e assecondano..
Calenda abbozza.
Primum vivere..
I riformisti che vollero il Pd devono ora reagire con una esplicita contro proposta politica.
Bonaccini dice cose sagge che "tengono" il partito sulla dimensione pluralistca e maggioritaria, senza la quale il Pd semplicemente non è..
Comunque lode a Bettini.
Un po' ingraiano e un po' doroteo ... romano fino al midollo... ammiratore di Bufalini e intellettualmente incuriosito dai 5S.
Bettini pensa.. indica... da' la strategia.
Zingaretti temporeggia.
Dovrebbe imparare da Biden... tenere il Pd come la grande tenda che non si autoconfina in una dimensione minoritaria.
La nuova questione sociale, la sfida sanitaria e ambientale lo impongono.
Comunque grazie Bettini per aver gettato il sasso nello stagno senza nascondere la mano..

https://www.ilfoglio.it/politica/2020/08/21/news/renzi-solo-tu-puoi-guidare-i-moderati-331689/?underPaywall=true

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico