header

Magda Negri

header

È ancora viva la testa del serpente... una lezione in Francia fatta da un onesto e coraggioso professore sulla libertà di satira, anche estrema, anche sui simboli religiosi dell'Islamm.
Il professore viene denunciato da un gruppo di famiglie islamiche e un giovane pazzo, confuso e radicalizzato, lo uccide e lo decapita.
Poi Macron difende la libertà e la laicità del suo paese e non solo... ma dell'Europa tutta.
Erdogan, in nome di una logica di potenza cui si associa l'Iran, accusa tutto l' Occidente di parallelo ideologismo e di trattare i cittadini di fede mussulmana come i nazisti trattavano gli ebrei.
Poi arriva l'assassinio terroristico di Nizza... con la simbolica ferocia di sempre.
E nel mare scuro della crisi sanitaria e sociale, riemerge la testa del terrorismo religioso... che ha trovato un habitat ancora più confortevole.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico