header

Magda Negri

header

Secondo il commentatore di Limes, dietro la parola "dittatore", usata da Draghi, ci sono ben altre questioni: la presenza turca in Tripolitania, il controllo del Canale di Instanbul, che gli americani vorrebbero condizionare in senso a loro favorevole, la presenza dei russi in quanto forza autoctona sui mari della Turchia....
Insomma un contenzioso politico/militare molto grande e globale che vede ora l'Italia penalizzata dalla presenza russa e turca nel Mediterraneo.
Forse i problemi sollevati sono troppi, ma certo, secondo Fabbri, il nostro Presidente del Consiglio nn ha usato la parola "dittatore" solo per un moto dell'anima, ma è un avvertimento più generale.
Molto interessante.

https://www.la7.it/omnibus/video/erdogan-dittatore-tensione-italia-turchia-lanalisi-di-dario-fabbri-il-premier-non-a-caso-e-andato-in-09-04-2021-374398?fbclid=IwAR3yTooC-tmy7zdZ_hYrtDMKzYGk-ZfzjgWSWwLt7LnDyG9HODOZmPNDNPA 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico