header

Magda Negri

header

Su Torino non ho mai cambiato idea.
Se la pandemia lo consente... le primarie sono utili e necessarie.
Altri cambiavano idea ogni 15 giorni... a seconda delle convenienze del loro gruppo o candidato.
Il regolamento regionale del PD prevedeva per i suoi iscritti un certo numero di firme.
Diciamo che i sondaggi di questi giorni possono esserne il surrogato.
Ho sempre pensato che non si dovesse costruire una alleanza con i 5Stelle al primo turno, per rispetto della storia amministrativa della città, e che si dovesse favorire l'incontro al secondo turno.
Ho sempre pensato che Stefano Lo Russo meriti di misurarsi come Sindaco di Torino e la ricerca affannosa di altri candidati mi ricorda un po' la storia di Domenico Carpanini... quando tutti andavano bene a fare i Sindaco di Torino... meno lui.
Da iscritta al PD ho sempre comunicato le mie valutazioni ai responsabili delle elezioni.
Rispetto profondamente altri percorsi e valutazioni.
Ma adesso chiudiamola in fretta e ognuno si assuma le sue responsabilità.
La politica non è una somma aritmetica di presunte percentuali.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico