header

Magda Negri

header

Mi mancherà molto, domani,... per la seconda volta, il Corteo dell' 1 Maggio.
Non ne ho mai mancato uno... dai 16anni in poi.. perché, per motivi famigliari e per l'ambiente dei miei amici.. prima, e nel partito poi,.. l' ho sempre vissuto come testimonianza e presenza necessaria per testimoniare il riscatto del lavoro.. la sua dignità.
Obiettivo perenne.. le cui forme cambiano nel tempo e che si capisce profondamente quando il lavoro non si trova o lo si perde o si fa precario.. incerto .. intermittente.
Se ci pensiamo bene, il 1° Maggio, nei suoi simboli e nel suoi canti, resta il momento più vero e unificante di tutte le sinistre ..non solo quelle strettamente "Laboriste".
Le ideologie dividono.. anche a sinistra.
La centralità del lavoro e la sua dignità naturalmente uniscono.
Sempre.
Il sindacato ha scelto uno slogan intelligente e con doppio senso per domani: "L' Italia si cura con il lavoro"
Bravi.
W il Primo Maggio!
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico