header

Magda Negri

header

Angela Merkel a Mosca a colloquio con Putin sulla questione afgana e la liberazione di Navalnj, l' oppositore politico che ha rischiato la morte.
Bene.
Benissimo il ruolo di Draghi nel prossimo G20 e benissimo il recente Consiglio Europeo.
Eppure ci sono cose paradossali in quello che sta accadendo, al di là delle angosciose immagini di Kabul.
La catena di omissioni e impreparazioni lascia senza fiato.
Gli accordi di Doha del febbraio 2020 in Qatar tra Trump e i talebani prevedevano solo il ritiro dei soldati americani e nulla dicevano del futuro governo del paese.
Accordo a 2.
La Nato lo discute solo quest'anno. con il dissenso di Inghilterra, Francia..Italia..
Biden eredita e non modifica l'accordo, non gestendo neppure l'evacuazione e il Pentagono prevede un molto dilazionato scontro tra esercito regolare afgano e i talebani..
La conclusione della ventennale guerra americana e Nato, prima in Irak e ora in Afganistan, non importa assolutamente nulla alle cancellerie occidentali.. ai vari governi che si succedono.
Poi Biden decide da solo.. con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
Intanto apprendiamo che dal 2019 in Russia si tenevano regolari incontri sul futuro assetto del governo afgano.
Non so se è finita o appena incominciata... ma certo si affacciano nuovi protagonisti.
Spero nell'Occidente europeo.
Ma una gestione politico militare così, dopo 20 anni di lotta al terrorismo e, almeno per i militari e le Ong italiane, anche di nation building, non si era mai vista.
Mai.
 

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico