header

Magda Negri

header

La notte qui è bellissima.
Un immenso gorgo nero, il cielo stellato, qualche luce di lampara sul mare anch'esso nero e il golfo di Corigliano con la sua striscia di luce.
Di notte le idee si fanno più chiare.
Errori di gestione nell' applicazione di questa legge elettorale?
Certo.
Eccesso di fiducia, qualche reticenza con le alleanze che via via si costruiscono?
Lo sa chi ha gestito le trattative...
Ma la politica vuole la sua parte.
La parte che domina.
Sento la rassegna Stampa.
Riemerge l'eterno fantasma del Terzo Polo, il luogo agognato di ogni compromesso, ricollocazione di ceto politico trasformista, speranza per ogni funzione di interdizione e ago della bilancia.
Per 24 ore mi aspetto scherni, lazzi e frizzi, vignette su Letta e il caos nel centro sinistra.
Ci sta .. bisogna incassare e metabolizzare.
Peró insisto sullo mia prima sensazione.
Sará una bella battaglia.
Campale.
Come è stato scritto prima del divorzio di Calenda, era e resta a maggior ragione una battaglia campale.
Contro il destra -- destra centro e per il futuro del paese.
Per i bipolaristi e i riformisti del centro sinistra si va a nozze.
Non sottovalutiamoci.
Non ci si sottovaluti.
La grande Emma Bonino non leva le tende, non cambia campo.
Buon segno
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico