header

Magda Negri

header

Ci risiamo.. devo andare da uno psicologo per "resettare" alla mia non verde età il mio rapporto con la morte.
Mi raggiunge ieri pomeriggio la notizia della morte di Graziella Pagano, grande amica, donna straordinaria, prima dirigente e senatrice dal PCI al Pd.. ora in Italia Viva, a Napoli.
E io nel profondo non ci credo, non mi sembra vero e mi avviluppo in mille perché.
Sapevo che era malata, ma nella mia mentalità infantile avevo deciso che doveva guarire.. anzi era già guarita...
Se ne è andata lottando, uso una sua espressione, come una leonessa per il suo nuovo partito e la sua nuova comunità che le è stata tanto vicina.
Era la responsabile provinciale e pur sapendo del suo grave stato di salute, l'avevano candidata in un collegio plurinominale, per affetto e per rispetto.
Ciao Graziella, devo ancora convincermi che non ci sei più.
Quando arrivavi tu, cosi bella e radiosa, arrivava il sole.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico