header

Magda Negri

header

Ha detto Prodi nella conferenza stampa di fine anno “non si chiude l’esperienza del mio Governo quando è iniziato il risanamento e si possono staccare i dividendi. Non ci sarà un altro Governo, (meno che  mai di unità nazionale) dopo di me e non si dimentichi che ho una vastissima maggioranza alla Camera. Non si possono penalizzare i piccoli partiti, in vista della Riforma elettorale”. E Veltroni? Il leader del Pd ha una sola strada: forzare in senso innovatore la verifica di gennaio, lavorare esplicitamente per il rafforzamento e la continuità del Governo, per una riforma elettorale e regolamentare più avanzata. Non fissare traguardi intermedi prima del 2011, andare avanti come se….. E restare ogni giorno pronto a tutto. Ogni altro profilo e autorappresentazione del  Pd sarebbe suicida. Usare Dini, ma allontanare Dini, isolarlo nella sua ambigua disponibilità a far da ponte con il centro-destra.


La lotta politica nel Pd deve essere alta ed esplicita, ma entro il perimetro dato. O no?


Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico