header

Magda Negri

header

http://www.ledemocratiche.it/ - Nel Pd c'è solo una flebile voce femminile

Come donne siamo assenti dal dibattito politico “alto” e l’organizzazione materiale del PD ha oscurato o “normalizzato” anche le figure femminili più rilevanti e autonome. Credo che le donne elette nei direttivi dei circoli PD in tutt’Italia (mancano solo le elezioni in Calabria e in alcune zone della Campania) siano decine di migliaia ormai, come ragguardevole (anche se non certo esaltante) il numero delle senatrici e delle deputate.

Però qualcosa non funziona, oppure, qualcosa incomincia a funzionare in modo nuovo, e per me preoccupante. C’è solo una flebile voce femminile, nel PD attuale. Siamo – come donne – sostanzialmente assenti dal dibattito politico “alto” e l’organizzazione materiale del PD (fatta di cooptazione correntizia e quote paritarie gestite dai maschi capi – corrente) ha oscurato o “normalizzato” anche le figure femminili più rilevanti e autonome. Non diamo però colpe “alla struttura”, agli altri… il nostro silenzio è il silenzio del pensiero femminile, della cessata elaborazione e declinazione dell’autonomia e della libertà femminile.

Care amiche democratiche, la “sintesi culturale” al femminile, che tanto abbiamo voluto all’atto stesso di costituzione della nostra Associazione, è particolarmente difficile e – fin ad ora – poco feconda. Esco però dal mio congiunturale pessimismo per proporre due cose.

1.Un seminario per analizzare i flussi del voto “al femminile” nelle recenti elezioni, i cui risultati, andrebbero proposti all’attenzione degli organismi dirigenti.
2.L’applicazione – sperimentazione di quegli articoli dello Statuto che prevedono la cooperazione tra i circoli territoriali, i Forum tematici e le varie Associazioni. Propongo una sperimentazione per ogni regione. Entro il 31 luglio devono essere votati tutti gli Statuti Regionali. Chiediamo alle donne del PD cosa vorrebbero, nelle loro specifiche realtà.

Proviamo, proviamo ancora..

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico