header

Magda Negri

header

C‘è un solo modo per verificare se l’attuale fiorire di associazioni e fondazioni non sia un fiorire invece effettive correnti in via di formalizzazione. La direzione appena votata ha il compito di definire una rosa di regolamenti. Propongo ad che esempio per la preparazione della conferenza programmatica, o di altri appuntamenti che verranno, si valorizzi il metodo delle auto candidature avanzate dai singoli e o sottoscritte da un certo numero di delegati, dando un tempo ragionevole di presentazione e di pubblicizzazione delle medesime.

Occorre ormai una personale assunzione di responsabilità sulla piattaforma programmatica e sulla vita interna del partito da parte degli iscritti e dei singoli dirigenti. I microliderismi mortificano e gerarchizzano ogni possibile nuova partecipazione. Da luglio però gli iscritti ci saranno e potranno esercitare i diritti e i doveri (art 2 dello Statuto comma 5) previsti dallo Statuto. Solo questi e analoghi nuovi metodi di responsabilizzazione democratica possono fare da antidoto al fenomeno di confuso gregarismo e di infeudamento progressivo del PD, in più fatto da feudatari del cui territorio non conosciamo l’effettiva estensione, che solo un congresso potrebbe misurare.

Leggi il comunicato originale sul sito del Pd.

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico