header

Magda Negri

header

Sabato 12 luglio, direttivo di Libertaeguale all’Hotel Artemide di Roma. Presenti a macchia di leopardo i rappresentanti dei circoli. La discussione verte sulla funzione originale della associazione che ha incubato il progetto del PD e ha dato coerenti battaglie per il bipolarismo. Discutiamo della organizzazione del tradizionale appuntamento di settembre. Il venerdì pomeriggio tematico sarà dedicato alla riforma della giustizia. Io insieme a Quercini, in minoranza, propongo di affrontare i temi del federalismo fiscale.

Il fronte che cresce per il modello tedesco mette a rischio tanta parte del progetto del Pd. Ne siamo consapevoli e torniamo a sentirci combattenti di avanguardia. Segnalo l’intervento di Parisi sul Corriere della Sera, in cui, l'ex ministro, sostiene che il vero problema di Veltroni sia quello di non affrontare il nodo relativo alla legge elettorale. Per quanto riguarda Chiamparino, nella sua intervista a La Stampa (che peccato Sergio!), dimostra di non aver mai scommesso fino in fondo sulla funzione delle riforme elettorali e istituzionali per cambiare il sistema politico italiano. Il suo intervento è pieno di sconfortante realismo. Si dichiara “pentito” e confida nella volontà  dei soggetti politici.

Come farà a coordinare le centrifughe volontà di 10-12 partiti che rinasceranno se il “tedesco al’amatriciana” di Bassanini metterà la soglia del 3%? Auguri!, ma nemmeno Sergio ci crede.

P.s. Vi rammento sul tema la riflessione di Ceccanti..

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico