header

Magda Negri

header

Credo senza dubbio che le dichiarazioni del responsabile nazionale dell'organizzazione del Partito Democratico, on. Fioroni, ('Se insistono con la storia del Partito Socialista Europeo, allora e' meglio che escano dal Pd e partecipino alla Costituente della Sinistra con Rifondazione') siano state male interpretate nel contesto di un dibattito interno al partito ormai debolmente ripegato su se stesso.

Mi sembra necessario, pero', che l'on. Fioroni, proprio in virtu' e in ragione dell'incarico rilevantissimo che ricopre in seno al PD, smentisca, corregga e chiarisca formalmente illazioni e interpretazioni tendenziose del suo pensiero, poiche' la strada di forme anche innovative di un futuro rapporto organico del PD col PSE, continua ad essere quella che piu' convince me e tanti altri dirigenti e parlamentari democratici.

Comunque l'on. Fioroni la pensi, essendo un cattolico democratico, il ruolo che attualmente ricopre lo costringe  ad una visione delle cose piu' meditata, piu' dialettica, piu' sintetica. Che meglio si attenga, cioe', all'habitus mentale e politico del responsabile nazionale dell'organizzazione di un partito pluriculturale del 33%, come appunto il PD.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico