header

Magda Negri

header

Roma, 21 feb. - (Adnkronos) - "Il congresso e le primarie da svolgere subito sono l'aria che ci serve per respirare". Enrico Morando si schiera risolutamente contro l'elezione di Dario Franceschini alla guida del Pd e chiede un percorso che conduca a un chiarimento sui nodi ancora da sciogliere nel partito. Il parlamentare del Pd non esita a definire "drammatica e profondissima la crisi, tale da mettere a rischio il nostro progetto riformista".

Occorre "decidere tra linee e leadership alternative, con chiarezza, di fronte ai nostri elettori. Un patto tra dirigenti per arrivare fino a ottobre non e' la risposta adeguata, non e' la risposta all'altezza dei nostri problemi. Come e' pensabile -domanda il senatore del Pd- che da questa emergenza si possa uscire con una leadership provvisoria e soprattutto senza un vero chiarimento politico". Se oggi passasse la soluzione transitoria dell'elezione di Franceschini "un segretario con un mandato limitato sarebbe un danno che ci condurrebbe a non affrontare e risolvere i problemi e le questioni di fronte alle quali siamo apparsi irrisoluti e indeterminati".

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico