header

Magda Negri

header

Il cielo è sempre più bluuu

H 18.. da Via Tunisi esce a ritmo di discoteca il suono della bellissima "Il cielo è sempre più blu".
Non capisco da quale balcone.
Un momento di allegria.
Nessuno segue..
Ma é stato bello.
Mi chiedo perché quelli del Torino non usino in questi giorni la loro bella e inutilizzata struttura per confortarci in questi giorni di attesa...
Potrebbero mettere un po di musica... leggera o patriottica.. Innalzare uno striscione...
Devo dirlo formalmente a qualche amico vicino alla Fondazione Filadelfia..
 

Autoisolamento in città

Più di così non posso fare.
Non esco da casa ... non perdo d' occhio per un momento mia mamma di 92 anni... ho persone che mi fanno la spesa... ho una scorta di medicine salvavita per mia mamma ..
Non mi è venuto in mente di andare in montagna ...
Anche se vicino, nell'area metropolitana, leggo che le seconde case sono in gran parte aperte per mandarci le persone anziane...spero che controllino.
Faccio i dovuti atti simbolici, come applaudire da sola alle h 12 davanti allo stadio Filadelfia vuoto.
Farò tutto in un auto isolamento che mortificherebbe un fachiro.
Eppure mi sento inutile.
 

Flashmob 14 marzo: l'Italia ringrazia gli operatori sanitari

Pur con tutta l' antipatia possibile per Johnson mi riesce difficile pensare che gli inglesi siano impazziti.

Patria del pensiero scientifico moderno, l' Inghilterra gioca l'azzardo di lasciar correre l'epidemia e preparare meglio i presidi sanitari per il futuro.

Il prof. Galli noto virologo prevede in questo caso migliaia di morti e una incerta immunità di gregge che impiegherà generazioni per consolidarsi.
Alternative drammatiche.
La cosa sta diventando meno chiara con il procedere del tempo.
E il tempo sarà lungo.
Domani alle h12 mi affaccio al balcone e applaudo.
Ma mi sembra surreale.
Comunque.
Resilienza.

https://www.lastampa.it/cronaca/2020/03/13/news/applausi-alle-finestre-e-concerti-in-balcone-dal-web-le-idee-per-restare-vicini-anche-da-lontano-1.38588206 

 

Non un nuovo medioevo, ma un gravissimo crollo

Sento del millenarismo catastrofista nelle previsioni del mondo che verrà, con e dopo questa epidemia.
Anche nell' intervista a Veltroni sul La7 poco fa.
Se l'epidemia sarà indomabile..allora si..
Non un nuovo medioevo, ma un gravissimo crollo dell' economia italiana e non solo.
Ma non tutti i paesi crolleranno allo stesso modo.
C' è chi precipita dal quinto piano... chi da quello rialzato.
Ma certamente sarà domata, e le grandi filiere produttive e i principali servizi riprenderanno.
Se il governo riesce a tutelare i settori più colpiti, il debito aumenterà, ma potrebbe esserci una qualche forma di mutualizzazione europea con l' emissione di Eurobond, come auspica Cottarelli, potrebbe soccorrere.
Si apre un terreno di iniziativa politica.
La Lagarde ha proposto una sfida impossibile: non curarsi di una epidemia che è già europea.
La BCE non può resistere su queste posizioni.
Ma quando tutto sarà passato, i mercati continueranno ad esistere e qualcuno i soldi ce li dovrà prestare.
Non regalare.
Pena la ristrutturazione del nostro debito pubblico.

Diversamente abile...

Consolazioni casalinghe...
Nonostante la sua mutilazione, micio Bart ha imparato a saltare sui mobili e ha trovato la vecchia mimosa dell 8 marzo, con la quale si diverte molto!

In casa...

Ci adeguiamo volentieri alle nuove e severe disposizioni..
Ma possibile che tra sabato e domenica non ci sia nessun punto alimentare aperto?
Resta qualche farmacia aperta?
Per chi ha a casa persone molto anziane è una questione decisiva.
 

C' è sempre una terra promessa immune dai rischi

Comportamenti progressivi.
Al Bennet di Via Giordano Bruno nessuna particolare cautela.
Siamo in pochi... i giovani hanno tutti la mascherina.. gli anziani no.
Le commesse brontolano perché è tutto lasciato all' auto disciplina dei clienti...
Nessun segnale per terra..
Nessuna vigilanza..
A differenza dal mio ottico e dai miei garagisti, che indossano maschere da pompieri e si disinfettano ad ogni macchina consegnata.
La mia amica tedesca mi telefona da Berlino per complimentarsi con il governo italiano e con noi tutti.
Si aspetta di vivere una situazione analoga in Germania.
Pensa che Merkel taccia la situazione reale e minimizzi i rischi.
Ci diciamo che tutta l' Europa sarà presto coinvolta.
Poi mi annuncia che scappa nel sud del Portogallo per 15 gg, ospite di amici tedeschi.
I voli sono aperti e non vuole rischiare.
C' è sempre una terra promessa immune dai rischi.
In fondo non c' è una gran differenza tra lo studente del Sud che scappa a Catania e la mia amica con il sogno del Portogallo.
 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico