header

Magda Negri

header

Speriamo che siano fake.. megafake....

Vorticoso giro con 2 passaggi da Dubbione a Novara, al cimitero dai miei genitori e nonni, perché a Novara non può darsi che nei giorni di festa non si onorino i defunti.
Dopo tanti anni ho incontrato il mio unico cugino e la sua bellissima famiglia.
Vite tanto diverse.. valori diversi, ma è molto caro e in mia assenza tutti i sabati accudisce alle tombe.. ai fiori.
Questa Pasqua non mi evoca pensieri di rinascita..
Le persone care che mancano... mancano ancora di più.
Poi torno nel mio rifugio montano e mi raggiungono notizie terribili.
Dopo l'affondamento della nave ammiraglia russa, il Pentagono conferma che sono stati 2 razzi ucraini.
Forse la Russia avanzerà una formale dichiarazione di guerra all Ucraina.
Questo consentirebbe la coscrizione di massa e l'aiuto dei paesi alleati alla Federazione Russa.
Aspettiamo e speriamo che siano fake.. megafake....

 

 

Questione di igiene mentale

Bisognerebbe saper godere delle piccole cose.
La concretezza del quotidiano, di quello che ci viene donato.
In questo paesino, che spero di lasciare per fine mese, ma non è certo.. sta esplodendo una meravigliosa primavera e per Pasqua ho comperato qualche fiore...
Ma la testa è sempre altrove, a questa guerra feroce e al mondo nuovo che ne scaturirà.
Le elezioni francesi non ne hanno risentito molto, ma sembra che Biden soffra nei sondaggi.
Il Pnrr sembra funzionare e l'Europa ci premia con 31 miliardi.
Siamo premiati per le riforme e il loro ritmo.
Ma la crescita rallentata e l'inflazione erodono redditi e speranze.
Covid, recessione, guerra ... non erano attesi in questa sequenza implacabile.
Per qualche giorno di vacanze pasquali sarà utile godere delle piccole cose.
Questione di igiene mentale.
 

Insonnia

Inutile.. non si dorme e sento già il cinguettio degli uccellini.
Resto in full immersion davanti alla tv, in attesa della battaglia che dicono decisiva.
Sono molto d'accordo con il generale Tricarico, già capo di Stato maggiore dell'Aereonautica.
Nessuno vuole la pace o una tregua/accordo.
Non la vogliono Putin, Biden, Jhonson, le grandi capitali europee, la Nato.
Adesso la parola è solo alle armi, perché questo vogliono tutti gli attori in campo, specialmente gli ucraini, invasi e violentati, con il loro irriducibile irridentismo e la missione di farsi nazione, finalmente.
Quindi bisogna solo aspettare, dare aiuto umanitario a tante sofferenze.
Ma le opinioni pubbliche giudicano e misurano le crescenti difficoltà per tutta l'Europa e non solo, fino alle carestie che colpiranno paesi grandi dell'Africa.
Aspettiamo.. sarà un'attesa dolorosa.
 

Amore incondizionato

Vite di campagna...
Un capretto che si sente cane e un cane che lo accoglie come amico.
Questione di socializzazione.
In una cascina qui vicino.
Lui si salverà dalla mattanza pasquale.. gli altri temo di no.
 
 

Un buon inizio

Alessandria: assemblea regionale Pd per il lancio della campagna elettorale delle amministrative ad Alessandria, Asti, Cuneo, Borgomanero, Acqui Terme, Grugliasco, Chivasso etc.
Discussione densa: fiducia, clima positivo... per quanto consentito dalla tragedia della guerra.
Difficile in poche ore di lavoro tenere insieme tutti i temi, ma la bella relazione di apertura di Paolo Furia ci è riuscita.
Tra i candidati sindaci ci sono dei veri personaggi.
Approvato un impegnativo documento della Conferenza delle donne.
Finalmente una riunione non virtuale.
Buon inizio.
 

L'Agenda riformista nel nuovo mondo post invasione dell'Ucraina

Libertà Eguale ha incominciato una riflessione importante sugli effetti della guerra russo/ucraina e sui mutamenti che ci saranno nell'ordine globale, sia della sicurezza sia dell'economia.
A settembre ci si rivedrà per un secondo convegno e ci proponiamo di contribuire a un dibattito largo e libero.
L'ascolto di questi lavori può essere utile, specialmente se confrontato a tante altre opinioni e contributi che ci stanno dando il senso di una sfida intellettuale e politica nuova.

Convegno "L'Agenda riformista nel nuovo mondo post invasione dell'Ucraina", registrato a Roma venerdì 8 aprile 2022 alle ore 15:09.

L'evento è stato organizzato da Libertà Eguale.

Sono intervenuti: Vittorino Ferla (direttore della Fondazione PER - Progresso Europa Riforme e direttore di Libertà Eguale), Enrico Morando (presidente di Libertà Eguale), Magda Negri (componente della Presidenza di Libertà Eguale), Marco Campione (componente della Presidenza di Libertà Eguale), Claudio Petruccioli (componente del Comitato Scientifico di Libertà Eguale), Ranieri Bizzarri (componente del
 Consiglio Nazionale di Libertà Eguale), Alberto De Bernardi (presidente della Fondazione PER - Progresso Europa Riforme), Antonio Preiti (direttore di Sociometrica), Stefano Ceccanti (deputato, Partito Democratico), Mario Rodriguez (professore).

Sono stati discussi i seguenti argomenti: Armi, Biden, Centro, Cina, Cooperazione, Debito Pubblico, Democrazia, Difesa, Draghi, Economia, Elezioni, Energia, Est, Esteri, Europa, Forze Armate, Francia, Gas, Geopolitica, Germania, Governo, Guerra, Guerra Fredda, Italia, Legge Elettorale, Ministeri, Nato, Partiti, Pnrr, Politica, Presidenziale, Proporzionale, Putin, Riforme, Riformismo, Russia, Scholz, Scuola, Sicurezza, Sinistra, Totalitarismo, Ucraina, Uninominale, Unione Europea, Usa, Voto.

http://www.radioradicale.it/scheda/665030/lagenda-riformista-nel-nuovo-mondo-post-invasione-dellucraina?fbclid=IwAR3LP--6ROynwgSerxgA8pkfxqpKEfn-pOLeemm1bjv5NXcXg4BFDX1Cmck 

http://www.radioradicale.it/scheda/665030 

Cerca nel sito


Podcast

Appuntamenti

Salvare l'Europa: come uscire dal debito e dalla stagnazione

Venerdì 26 febbraio 2016
Sala Viglione, Palazzo Lascaris
Via Alfieri 15
Torino

Presiede: Magda Negri

Intervengono: Davide Gariglio, Mercedes Bresso, Alberto Majocchi, Enrico Morando

Leggi tutto...

Videoblog



Così come Syriza in Grecia non era il futuro profetico per la sinistra italiana, così non dobbiamo considerare che la sconfitta di Miliband in Inghilterra sia esattamente trasponibile nel dibattito della sinistra italiana. In Inghilterra ha pesato potentemente lo straordinario successo del partito nazionalista scozzese. Non facciamo equazioni troppo semplici. In Italia aspettiamo l’esito delle elezioni amministrative. Credo andranno bene, anche se peserà la disaffezione degli elettori vrso le elezioni locali. La formazione delle liste in Campania è il simbolo di un grave problema che si sta determinando nel PD: non basta imbarcare tutti per vincere. Bisogna vincere lealmente, con persone presentabili.

Ultime da Facebook

Il mio partito

Partito Democratico